M
Testo

 

MARCOROSSI
artecontemporanea

 

Sembra ieri. Viaggio in trent’anni di arte contemporanea

Torino, 16 maggio – 3 agosto 2024

Sembra ieri.
Viaggio in trent’anni di arte contemporanea

16 maggio – 3 agosto 2024

Torino

Via della Rocca 36, 10123 Torino, TO

Martedì – Sabato 15:00-19:00
Domenica e Lunedì su appuntamento

Per informazioni sulla mostra contattare:

+39 011 8390013

email

Sembra ieri.

Viaggio in trent’anni di arte contemporanea

 

Marcorossi artecontemporanea celebra, nel 2024, trent’anni di attività con due mostre collettive, la prima prevista a maggio, la seconda a novembre, che riuniscono le opere degli artisti che hanno contribuito alla nascita e alla crescita della galleria. In contemporanea nelle gallerie di Milano, Torino e Verona e ad agosto a Pietrasanta.

 

Marcorossi artecontemporanea è felice di annunciare il trentesimo anniversario della galleria d’arte, che ha aperto le proprie porte nel mese di novembre 1994 a Milano, con una personale di Medhat Shafik, e in seguito, nel 1996 a Pietrasanta, nel 2000 a Verona, nel 2009 a Torino e nel 2023 a Roma. Negli anni, la galleria ha promosso l’opera di artisti scelti non solo per il valore intrinseco delle loro ricerche, ma anche per la qualità delle opere e per la costruzione di uno stile originale, lontano dalle mode del momento. 

 

Per festeggiare questo traguardo, la galleria presenta due importanti mostre collettive che raccolgono il frutto di tre decenni di impegno e di serio lavoro nel mondo dell’arte contemporanea. Un viaggio originale fra opere e visioni artistiche differenti che hanno delineato l’identità della galleria. Grazie al sostegno prezioso di artisti, collezionisti, critici e appassionati d’arte, Marcorossi artecontemporane si è ritagliata nel tempo un ruolo di spicco nel panorama artistico italiano.

 

La prima mostra, in programma nel mese di maggio, presenta le opere dei dodici artisti che hanno maggiormente caratterizzato i primi quindici anni di attività della galleria: Gianfranco Asveri, Sergi Barnils, Valerio Berruti, Luca Caccioni, Tommaso Cascella, Aldo Damioli, Enzo Esposito, Giosetta Fioroni, Franco Guerzoni, Paolo Maggis, Joan Hernandez Pijuan e Medhat Shafik. Una visione attenta agli esordi e alle prime esperienze dell’allora galleria, che raccoglie il lavoro dei protagonisti di questa prima stagione, molti dei quali ancora saldamente legati al programma attuale della galleria. Ogni artista è rappresentato da opere selezionate e suddivise nelle tre sedi della mostra, a Milano, Torino e Verona.

 

La seconda mostra, prevista per il mese di novembre, continua le celebrazioni dell’anniversario dando spazio ad altri tredici artisti, quelli che maggiormente hanno caratterizzato il percorso più recente della galleria, plasmandone l’identità attuale: Arcangelo, Matteo Basilé, Riccardo De Marchi, Ivan De Menis, Marco Gastini, Rune Guneriussen, Paolo Icaro, Mirco Marchelli, Hidetoshi Nagasawa, Emiliano Ponzi, The Bounty Killart, Marco Tirelli e Paolo Ventura. Anche in questo caso, ogni artista è rappresentato da opere significative, presenti nelle tre sedi, molte delle quali provenienti dalla collezione privata della galleria.

Le due mostre collettive offrono, nel loro complesso, l’opportunità inedita e unica di rendere omaggio alla storia della galleria a partire dalle innumerevoli e preziose collaborazioni artistiche che si sono avvicendate nell’arco di tre decenni e saranno corredate da un volume con un testo del critico d’arte Alberto Fiz che ha seguito l’evolversi della galleria negli anni.

Per maggiori informazioni sulla mostra