IL SENTIERO E ALTRE FILASTROCCHE. DISEGNI DI VALERIO BERRUTI

09/28/2015

Dal 1 ottobre in edicola il libro scritto da Gianmaria Testa e illustrato da Valerio Berruti.

 

Giocare è un modo molto serio di vedere la vita e di raccontarla, i bambini lo sanno. E' difficile, se non impossibile, scrivere o dipingere per loro perché hanno parole e immagini che noi, i grandi, non sappiamo più, oppure sono chiuse nello scrigno impolverato e non più aperto di quando eravamo piccoli. Valerio Berruti, nella sua pittura, quello scrigno l'ha lasciato socchiuso, io ho provato a riaprirlo. Ne è venuto fuori un libro che dedichiamo ai bambini e agli adulti che non hanno dimenticato di esserlo stati.

Gianmaria Testa

 

In questo momento di pausa forzata, Gianmaria Testa ha provato a mettere nero su bianco alcune idee che da tempo aveva in testa. Ne è nato Il sentiero e altre filastrocche, una raccolta di versi questa volta da leggere e non da cantare, perché dotati di una loro musicalità. Filastrocche che dietro l’apparente leggerezza della loro forma e l’apparente leggerezza dei loro temi infantili nascondono invece una riflessione profonda sui tempi nostri contemporanei. Il pensiero di Gianmaria Testa vuole suggerire qualcosa di molto vicino all’idea del mondo salvato dai bambini. È un invito a scrollarci di dosso la zavorra delle abitudini e a ritrovare in noi lo stupore innocente dell’infanzia. Le sue non filastrocche sono per bambini, ma anche per grandi, in verità proprio per tutti.

Al testo si aggiungono, e lo completano, i disegni o meglio le opere di Valerio Berruti, artista di fama internazionale, legato a Gianmaria Testa da profonda amicizia. Le Langhe sono la casa di entrambi e insieme quindi condividono paesaggi, sguardi, pensieri, e una certa visione del mondo, di quelle che sanno partire dalla periferia. Tutti e due sono in qualche modo orfani di quella innocenza perduta, che si continua ostinatamente a cercare. Da questo terreno comune sono nati le rime leggere di Gianmaria Testa e i bambini seri e stupiti di Valerio Berruti.

Quello di Valerio Berruti è un tratto che può apparire sempre uguale solo a un primo sguardo, dopo un’osservazione più attenta è possibile cogliere la loro perfetta declinazione con le parole di Gianmaria Testa. I suoi bambini sono come sospesi e saldi allo stesso tempo sulle carte dei sentieri di Langa ne Il Sentiero, sulle pagine del suo primo dizionario ne Le Parole straparlate e infine sulle carte nautiche in 20 Mila Leghe (in fondo al mare).

 

Gianmaria Testa (Cuneo 1958) è artista di fama internazionale, amatissimo inizialmente soprattutto in Francia, oggi la forza profonda della sua poesia e della sua musica è apprezzata in tutta Europa ed è diventato uno degli chansonnier più amati. Con Gallucci ha pubblicato Ventimila leghe (in fondo al mare) e le canzoni per bambini, Ninna nanna dei sogni e Biancaluna, illustrate con i delicati e complici disegni di Altan.

 

Valerio Berruti (Alba, 1977), vive e lavora a Verduno. Elementi centrali nella sua opera sono bambini e bambine per i quali crea immagini essenziali e assolute, che affrontano in maniera scrupolosa e concentrata i temi degli affetti, della quotidianità, della memoria e dei legami familiari. Ha esposto i propri lavori nelle maggiori gallerie, dal Centre Pompidou di Parigi alla Biennale di Venezia.

 

Il sentiero e altre filastrocche – 32 pagg., 15 euro

Please reload

Copyright © 2018 MARCOROSSI artecontemporanea

general info +39 02 89408401