GIOSETTA FIORONI E L'AMOUR IN CERAMICA

06/09/2015

 

Sabato 13 giugno 2015 alle ore 19.00 presso la Galleria ZetaEffe (in via Maggio 47/r-Firenze), sarà inaugurata la mostra L’Amor, personale dell’artista Giosetta Fioroni a cura di Sonia Zampini. La mostra sarà visibile fino a sabato 8 agosto, secondo gli orari di apertura della galleria.


Giosetta Fioroni, artista romana di fama internazionale, è esponente insieme a Mario Schifano, Tano Festa e Franco Angeli, di quella che è stata definita La Scuola di Piazza del Popolo.

Studia all’Accademia di Belle Arti di Roma dove è stata allieva di Toti Scialoja.  Trascorre un periodo a Parigi (tra il 1958 e il 1962), espone alla VII Quadriennale di Roma del 1955 e l'anno successivo alla XXVIII Biennale di Venezia. Frequenta l'ambiente artistico legato alla Galleria La Tartaruga di Plinio De Martiis a Roma.  In una personale nel 1961 alla  Tartaruga  espone tele realizzate con colori industriali, alluminio e oro. Frequenta il gruppo del Verri e il Gruppo 63.  Con il gruppo della Scuola di Piazza del Popolo espone alla Biennale di Venezia del 1964 (la Biennale della Pop Art). Da quell'anno diviene la compagna stabile di Goffredo Parise; rimarrà al suo fianco fino al 1986, anno della morte dello scrittore.

Dal 1963 lavora con fotografie proiettate sulla tela, nel 1967 alla Galleria del Naviglio di Milano espone una serie di lavori con volti e figure femminili su fondo bianco. Rivisita opere del passato: Botticelli, Carpaccio, Simone Martini. Nel 1968 inaugura la rassegna Il teatro delle mostre alla Tartaruga con un'azione intitolata La spia ottica poi ripresentata alla Quadriennale di Roma del 1973. Dal 1969 si avvicina al mondo della fiaba e della leggenda: tele, scatole e teatrini aprono al mondo della memoria personale e collettiva. Appartengono agli anni Ottanta le collaborazioni con scrittori e poeti. Nel 1990 l’Istituto Nazionale per la Grafica di Roma allestisce una antologica con i suoi lavori su carta.

Alla Biennale di Venezia del 1993 è presente con una sala personale, nello stesso anno inizia a lavorare la ceramica. In questo ambito ha dato vita ad importanti cicli di opere, tra i quali citiamo: la serie dei Teatrini, delle Case, delle Steli, dei Vestiti, dei 100 Alberi (esposti questi ultimi presso la Galleria d’Arte Moderna di Roma).



L’amor è il titolo della mostra e delle recenti ceramiche (10 Cuori) che l’artista Giosetta Fioroni ha creato appositamente per la sua personale alla Galleria ZetaEffe (ricordiamo che oltre alle stesse sono presenti in mostra una selezione di dipinti tra cui la “suite” dedicata al poeta Andrea Zanzotto, le ceramiche “Italia” e “Il Tempio di Marte” della serie dei Teatrini e “Un Cappuccetto Rosso Metafisico”, appartenente al ciclo di opere denominato Vestiti).

I dieci Cuori realizzati dall’artista, in collaborazione con la Bottega Gatti di Faenza, nascono in relazione ad una selezione di componimenti in versi di altrettanti poeti e abbracciano un arco temporale molto ampio (da Catullo a Magrelli). Il tema d’ispirazione è l’amore, interpretato nelle sue diverse declinazioni, che unisce le opere ai versi e ne costituisce filo conduttore.



 

Please reload

Copyright © 2018 MARCOROSSI artecontemporanea

general info +39 02 89408401